Home          

Cercopiteco dalla coda dorata Cercopithecus solatus Cercopithecidae
Cercopithecus solatus: Cercopiteco dalla coda dorata
Primate della famiglia delle Cercopithecidae.
Scoperto nel 1984 molte sue caratteristiche sono ancora poco note.

Classificazione scientifica
Regno: Animalia
Phylum: Chordata
Classe: Mammalia
Infraclasse: Eutheria
Superordine: Euarchontoglires
(clade): Euarchonta
Ordine: Primates
Sottordine: Haplorrhini
Infraordine: Simiiformes
Parvordine: Catarrhini
Superfamiglia: Cercopithecoidea
Famiglia: Cercopithecidae
Sottofamiglia: Cercopithecinae
Tribù: Cercopithecini
Genere: Cercopithecus
Specie: Cercopithecus solatus Harrison, 1984

La lunghezza del corpo varia tra 50 e 70 cm, quella della coda tra 60 e 76 cm, mentre il peso è tra 4 e 9 kg, con i maschi notevolmente più grandi delle femmine.

Il colore predominante è grigio-blu, ma il collo è bianco e parte della schiena bruno-arancione.
Il nome della specie deriva dal colore giallo-arancione dell∆estremità della coda; il resto della coda è bianca sul lato ventrale e grigia su quello dorsale.

L'areale di diffusione comprende circa 10.000 km2 nel Gabon centrale. Vive nella foresta tropicale.

L∆attività è diurna e avviene prevalentemente al suolo, ma si rifugia su rami alti degli alberi per dormire.
Vive in gruppi costituiti, come per gli altri cercopitechi, da un maschio adulto, femmine e piccoli, che contengono una media di 17 individui.
La dieta consiste di frutta, foglie, semi, insetti e piccoli vertebrati.
Dopo una gestazione che dura tra cinque e sei mesi nasce un solo piccolo, che raggiunge la maturità sessuale in circa quattro anni.

La specie è considerata vulnerabile dalla IUCN, soprattutto per la ristrettezza del suo areale.