Home          

Cercopiteco di Sclater Cercopithecus sclateri Cercopithecidae
Cercopithecus sclateri: Cercopiteco di Sclater
Primate della famiglia delle Cercopithecidae.

Classificazione scientifica
Regno: Animalia
Phylum: Chordata
Classe: Mammalia
Infraclasse: Eutheria
Superordine: Euarchontoglires
(clade): Euarchonta
Ordine: Primates
Sottordine: Haplorrhini
Infraordine: Simiiformes
Parvordine: Catarrhini
Superfamiglia: Cercopithecoidea
Famiglia: Cercopithecidae
Sottofamiglia: Cercopithecinae
Tribù: Cercopithecini
Genere: Cercopithecus
Specie: Cercopithecus sclateri Pocock, 1904

Con un peso medio di 2,5 kg per le femmine e 4 kg per i maschi il cercopiteco di Sclater è una delle specie più piccole del suo genere.
Il colore del corpo è olivastro sul lato dorsale e grigio sul lato ventrale; il muso è bluastro e circondato da pelo giallo chiaro sulle guance; la sommità del capo è gialla, mentre la gole e vistosi ciuffi sulle orecchie sono bianchi.

La specie è presente nella Nigeria meridionale, a est del fiume Niger.
L∆habitat è la foresta in vicinanza dell∆acqua.

Conduce vita arboricola ed ha attività diurna. Vive in gruppi territoriali, formati da un maschio adulto, diverse femmine e piccoli, per un totale che può arrivare a 30 individui.

La dieta non è nota, ma si pensa che come per le specie affini consista di frutta, foglie e insetti.

La specie era stata considerata estinta prima di essere riscoperta nel 1988.
Oggi esistono cinque piccoli gruppi, per un totale di circa 250 individui.
La specie è considerata in pericolo dalla IUCN.