Indietro               Falconiformes: Falconidae(Vigors, 1824)                       
Uccelli rapaci diurni, unica famiglia (circa 60 specie)  nell'ordine dei Falconiformes (Sharpe, 1874).

Si differenziano dagli Accipitridi (come, ad es. Aquile), che uccidono le loro prede con i loro artigli robusti e affilati, posti nei piedi, mentre i falchi usano un dente sul lato del becco (Becco di Falco), adatto allo scopo.

Generalmente sono di piccole e medie dimensione, con qualche eccezione come il Girfalco (Falco rusticolus). Hanno una vista eccellente e presentano un piumaggio, solitamente, composto di marrone, bianco, castano, nero e grigio con poca differenza tra maschi e femmine, anche se alcune specie presentano un certo dimorfismo sessuale, dove le femmine sono in genere molto pi¨ grandi dei maschi.

Sono distribuiti  in tutto il mondo, assenti solo nella dense foresta dell'Africa centrale, in alcune isole remote oceaniche e in Artide e Antartide con alcune specie completamente migratori.

Sono uccelli carnivori: si nutrono di uccelli, piccoli mammiferi, rettili, insetti e carogne. Alcune specie sono specializzate, ad es. il Herpetotheres cachinnans: Falco sghignazzante che caccia i serpenti di cui si nutre.

I Falconidi, in genere, sono allevatori solitari. Non sono in grado di costruire ne di riparare un nido.
Depongono 2 - 4 uova che, per lo pi¨, cova la femmina per 28 - 35 giorni secondo la specie, in vecchi nidi abbandonati o sulla roccia nuda. I piccoli lasciano il nido dopo 28 - 49 giorni.

Classificazione Scientifica:

Sharpe, 1874

Vigors, 1824
Generi di Falconidi pi¨ noti
Caracara Daptrius Falco Herpetotheres Micrastur Microhierax Milvago Phalcoboenus Polihierax Spiziapteryx