Amanita Verna: Tignosa bianca
Dal latino virosus: di forte odore sgradevole, comunemente chiamato (dall'inglese) Angelo distruttore o Angelo della morte.
Fungo micorrizico mortale poco diffuso, di colore bianco candido.

Cappello: Da 3 a 10 cm. Prima globoso, avvolto dalla volva poi conico, infine aperto, campanulato sempre cuspidato. Bianco, a volte rosato al centro. Viscoso a tempo umido, titlerimenti liscio e fibrilloso. Margine liscio, quasi sempre sinuoso. Cuticola facilmente separabile dal cappello

Lamelle: Bianche, fitte, intercalate da lamellule. Qualche residuo di velogenerale, non annesse.

Spore: Rotonde. Amiloidi. Bianche, 8-10 micron. Polvere sporica bianca.

Gambo: Da 8 a 15 x 0,5 - 1,5 cm. Bianco, slanciato, cilindrico. Fioccoso sotto l' anello, bulboso alla base, prima midolloso, poi cavo.

Anello: Bianco, membranoso, debole, fugace, spesso cascante e lacero.

Volva: Bianca, membranosa, quasi libera o inguainante.

Carne: Bianca, fibrosa, molle e immutabile. Reazione positiva alla potassa caustica in giallo oro. Odore e sapore disgustosi

Habitat: Fungo raro. Cresce dalla primavera fino in autunno nei boschi misti di latifoglia e conifere.

CommestibilitÓ: Velenoso Mortale. Produce le stesse letali micotossine dell'Amanita phalloides. I primi sintomi di avvelenamento insorgono anche dopo 24 ore dal consumo con danni di natura epatica violenti.
 
Classificazione Scientifica:
Dominio:  Eukaryota
Regno:     Fungi
Divisione: Basidiomycota
Classe:     Basidiomycetes
Ordine:    Agaricales
Famiglia:  Amanitaceae
Genere:    Amanita
Specie:     Amanita Verna
Sinonimi:  Agaricus vernus