Volvaria bombycina: Volvariella bombycina
Dal latino bombix = baco da seta, per le ornamentazioni setacee sul cappello. Fungo saprofita tra le specie pi¨ belle e rappresentative del vasto regno dei funghi. Abbastanza raro, ma in alcune zone d'Italia si trova facilmente.

Cappello: Da 5 a 20 cm di diametro. Da ovoidale a convesso, bianco, poi ocraceo, ricoperto di fibrille e squame pi¨ scure, generalmente umbonato.

Lamelle: Fitte, libere al gambo. Da biancastre a rosate, infine brunastre.

Spore: Ellittiche, lisce, rosa ocracee, 7-10 x 5-6 micron. Polvere sporica rosa.

Gambo: Da 7 a 10 x 0,5 - 2 cm. Bianco, liscio, slanciato, robusto, carnoso, con la base bulbosa. Non ha anello

Volva: Ampia e titlea, brunastra.

Carne: Tenera e bianca. Gradevole odore leggero di rape. Diversamente da titlere specie dello stesso genere ha il sapore gradevole.

Habitat: Facilmente riconoscibile per il suo habitat. Le volvarie simili non hanno il cappello setoso ma liscio o viscido. Specie abbastanza rara. Cresce dall'estate all'autunno su tronchi di latifoglie in decomposizione, nelle cavitÓ degli alberi viventi e su ceppi cavi..

CommestibilitÓ: Commestibile Discreta
Si consiglia consumarla nel misto e ben cotta. Si sospetta tossicitÓ da cruda o poco cotta. Si raccomanda evitare di raccoglierla per la sua raritÓ.
   
Classificazione Scientifica::
  Dominio:  Eukaryota
Regno:     Fungi
Divisione: Basidiomycota
Classe:     Basidiomycetes
Ordine:    Agaricales
Famiglia:  Amanitaceae
Genere:    Volvaria
Specie:     Volvaria bombycina
Sinonimi:  Volvariella bombycina
               Agaricus bombycinus