Leucoagaricus rubrotinctus
Fungo saprofita, trai primi a comparire nei boschi alle prime piogge autunnali.

Cappello: Da 3-8 cm; in un primo momento di forma ovoidale e uniformemente rosato o arancione marrone, poi conico, infine, convesso o quasi piatto; Cuticola ben presto si spacca, diventando radialmente fibrillosa, con rosa su sfondo bianco, al centro rimane scuro.

Lamelle: Bianche, fitte e libere dal gambo.

Spore: Da ovali a ellittiche, 6-10 x 5-7 micron. Polvere sporica bianca  in massa.

Gambo: Da 4-16 cm con uno spessore di 0,5-1 cm. Cavo e fragile. Asciutto, liscio o con piccole linee fibrose bruno giallastre, a volte bulboso, inserito abbastanza in profonditÓ nel terreno.

Anello: Bianco, abbastanza persistente e inserito sullo stelo superiore.

Carne: Sottile, bianca, immutabile, odore e sapore privi di carattere distintivo.

Habitat: Cresce solitario dalla fine dell'estate all'autunno, disperso nei boschi, soprattutto, di latifoglie, a volte in cumuli di compost. Ampiamente distribuito in Nord America

CommestibilitÓ: Sconosciuta. Troppo piccolo e inconsistente per avere valore culinario. Comunque da evitere la raccolta.
 
Classificazione Scientifica:
Dominio:  Eukaryota
Regno:     Fungi
Divisione: Basidiomycota
Classe:     Basidiomycetes
Ordine:    Agaricales
Famiglia:  Agaricaceae
Genere:    Leucoagaricus
Specie:     Leucoagaricus rubrotinctus
Sinonimi:  Lepiota rubrotincta