Famiglia: Agaricaceae:
dal greco agarikon: campestre che, inizialmente indicava tutti i funghi a lamelle. Sono funghi basidiomiceti conosciuti in passato come Tulostomataceae e Lepiotaceae. Vi appartengono funghi carnosi, facilmente decomponibili, eterogenei (con gambo e cappello distinti e facilmente separabili), con anello sempre presente, lamelle sempre libere, non decorrenti, con basidi intercalati o no da cistidi, spore di colore vario, provviste o meno del poro germinativo.

ATTENZIONE: Le indicazioni di commestibilitÓ dei funghi sono frutto di ricerche su testi di micologia e NON devono essere prese in considerazione ai fini alimentari. L'autore declina ogni responsabilitÓ in caso di incauto consumo.
 


Classificazione Scientifica:
Dominio:  Eukaryota
Regno:     Fungi
Divisione: Basidiomycota
Classe:     Basidiomycetes
Ordine:    Agaricales
Famiglia:  Agaricaceae

Torna Indietro                                     Generi di Agaricaceae
Agaricus: Agarico:                                                                                          Specie di Agaricus
Comprende specie di taglia varia tra cui il famoso champignon, fungo coltivato per eccellenza (Agaricus bisporus.)
Recenti studi, dimostrano che, dopo una prima fase di sviluppo del micelio, molte specie tendono a legarsi in simbiosi con piante erbacee o arboree. Agaricus si divide in due sezioni: quella con carne e cuticola ingiallenti e quella con carne e cuticola imbrunenti e comprende molte specie commestibili, anche di elevato valore alimentare; Diverse anche quelle non eduli, alcune pi¨ o meno tossiche (es. Agaricus xanthoderma)
agaricus augustus agaricus bisporus agaricus bitorquis agaricu abruptibulbus agaricus albertii agaricus arvensis
agaricus campestris agaricus langei agaricus silvaticus agaricus silvicola agaricus vaporarius xanthodermus
Xanthodermus griseus Da fare Da fare Da fare Da fare Da fare
Lepiota:                                                                                                    Specie di Lepiota
Comprende specie di taglia varia tra cui la Mazza di tamburo.
I colori del cappello, delle lamelle, le squame, odore e sapore sono elementi significativi per la determinazione esatta della specie. Molte specie sono commestibili, titlere sono tossiche come le Lepiota di piccole dimensioni; titlere ancora sono commestibili, a detta di alcuni micologi, mentre titleri affermano che la loro commestibilitÓ Ŕ sospetta o non accertata.
Lepiota aspera Lepiota badhamii Lepiota cristata Lepiota helveola Lepiota ignivolvata Lepiota lutea
Lepiota magnispora Lepiota naucina Lepiota procera Lepiota rhacodes Da fare Da fare
Leucoagaricus:                                                                                         Specie di Leucoagaricus
Al genere Leucoagaricus appartengono funghi che presentano il cappello liscio o squamoso, margine non striato, anello piccolo, le lamelle biancastre, le spore ellittiche, lisce, con poro germinativo.
L. americanus L. carneifolius L. leucothites L. meleagris L. nympharum L. rubrotinctus
Macrolepiota:                                                                                          Specie di Macrolepiota
Funghi molto grandi, cappello ricoperto da grosse squame, lamelle molto fitte e libere, anello mobile. Spore grandi con grosso poro germinativo, con giunti a fibbia e metacromatiche.
M. excoriata M. pheodisca M. mastoidea M. procera M. venenata Da fare
Pleurotaceae:                                                                                          Specie di Pleurotus
Genere di funghi carnosi di grandi dimensioni che crescono su piante morte o vive. In questo genere non sono presenti specie velenose. Le specie di interesse rilevante che vengono anche coltivati, sono di seguito descritte.
P. cornucopiae P. eryngii P. nebrodensis P.ostreatus Da fare Da fare